• images/FOTO_HOME/01.jpg
  • images/FOTO_HOME/02.jpg
  • images/FOTO_HOME/03.jpg
  • images/FOTO_HOME/04.jpg
  • images/FOTO_HOME/05.jpg
  • images/FOTO_HOME/06.jpg
  • images/FOTO_HOME/07.jpg
  • images/FOTO_HOME/08.jpg

Diocesi Lamezia Terme Avvocato Antonio Ugo Arcuri 1Diocesi Lamezia Terme Avvocato Antonio Ugo Arcuri 2L’avvocato Antonio Ugo Arcuri verrà ricordato a Lamezia Terme ad un anno dalla sua scomparsa. Prevista per giovedì 12 Marzo una santa messa nella chiesa Beata Vergine del Carmine di Lamezia Terme alle ore 8,00 per ricordare con infinito amore lo stimato legale.

Alla celebrazione parteciperanno spiritualmente, dall’intimità della propria abitazione, amici e familiari che si uniranno nel ricordo del compianto uomo di legge con il raccoglimento e la preghiera.  Il rito religioso, che si terrà a porte chiuse e senza la partecipazione del popolo a causa della emergenza coronavirus, sarà officiato dal parroco Pino Latelli, amico fraterno del compianto legale. Si uniranno alla preghiera, in comunione spirituale, anche il Coro polifonico del Rosario diretto dal maestro Mimmo Caruso e il Coro polifonico “Avv. Antonio Ugo Arcuri” diretto dal maestro Don Pino Latelli. Le due ensemble, che hanno avuto la costante presenza di Arcuri la prima in qualità di cantore e l’altra come presidente, omaggeranno la memoria dell’avvocato Arcuri pregando e sussurrando dal silenzio della propria casa, con la voce soave e coinvolgente del cuore, dei brani particolarmente cari al compianto legale e precisamente la “Preghiera” composta dal direttore Santo Sesto e l’Ave Maria di Caccini. «La vita dell’avvocato Arcuri – testimonia la corista Pina Mascaro che parla a nome di tutto il celebre gruppo canoro lametino – la vorrei leggere come fosse stata un insieme di spartiti musicali che prevedono nell’esecuzione tutte le sfumature di un’anima così tanto gentile, giusta ed appassionata.  E tra gli spartiti resta la sua linfa di un uomo e rigoroso padre di famiglia, resta la materna sua cura accorta e silenziosa, resta la passione e la solerte disponibilità per la sua professione di avvocato. E il suo andare via un lascito particolare, una partitura che canta il mistero della vita dove le armonie diventano cielo in quel punto di silenzio, quella pausa musicale, pausa di riflessione, che ci chiama ad essere persone pienamente umane e profondamente dignitose come lui».

Lina Latelli Nucifero

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione