• images/FOTO_HOME/01.jpg
  • images/FOTO_HOME/02.jpg
  • images/FOTO_HOME/03.jpg
  • images/FOTO_HOME/04.jpg
  • images/FOTO_HOME/05.jpg
  • images/FOTO_HOME/06.jpg
  • images/FOTO_HOME/07.jpg
  • images/FOTO_HOME/08.jpg
Notice
  • Lack of access rights - File '/images/Foto_Articoliedintorni/Platania_-_Antonia_Butera_3.jpg'
  • Lack of access rights - File '/images/Foto_Articoliedintorni/Platania_-_Antonia_Butera_3.jpg'

La calabrese Antonia Butera farà parte della giuria Classici  della 71ª mostra del Cinema di Venezia che si terrà al Lido di Venezia dal 27 Agosto al 6 settembre e visionerà  21 film e cortometraggi restaurati e documentari assegnando il Premio Miglior film restaurato e miglior documentario sul cinema. Il premio di riconoscimento, che  ha permesso ad Antonia Butera di varcare la soglia del cinema internazionale come rappresentante dell’intero ateneo, da lei frequentato, l’Università  IULM a  Milano, le è stato conferito dopo aver sostenuto  nel mese dello scorso aprile  un esame presieduto dal  preside della  facoltà di Comunicazione Gianni Canova sulla “Storia del cinema”.

L’importante riconoscimento consentirà alla ventiquattrenne  lametina Antonia Butera  di salire sul palcoscenico della Laguna veneta  dove metterà in luce le sue competenze e le sue abilità in materia cinematografica conscia della responsabilità che comporta  l’evento di respiro internazionale e orgogliosa di testimoniare la terra di Calabria tesa al riscatto  dei propri figli soprattutto attraverso il talento e la dedizione allo studio.  Diplomatasi al Liceo Scientifico “ Galileo Galilei” dopo aver seguito i suoi studi nelle scuole di Lamezia Terme, Antonia Butera nell’ottobre del  2009 si è iscritta al Corso di Laurea Triennale  presso l'università Cattolica del Sacro Cuore a  Milano dove ha frequentato  “Scienze dei beni culturali” ad indirizzo Teatro, Cinema , Video e Ritualità, conseguendo,  nel mese di luglio 2012,  la Laurea con  una Tesi sul cinema del regista italiano Mario Bava dal titolo "La costruzione della dimensione fantastica nel film la Maschera del Demonio di Mario Bava".

Superato il primo traguardo della laurea, a settembre 2012 ha affrontato e superato i test d'ingresso per entrare nel biennio magistrale in Televisione, Cinema e New Media presso l'università IULM di Milano. « Nel corso del biennio  ho girato  numerosi corti e documentari e mi sono occupata  assiduamente di fotografia e montaggio video digitale – ha affermato Antonia Butera – e adesso  sono Laureanda con una Tesi dal titolo "Confronto tra le diverse versioni di montaggio del Film l'Infernale Quinlan di Orson Welles"».

Lina Latelli Nucifero

Platania - Antonia Butera 3

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione